DAL MONDO DEL VINO

 

LA GALLURA, TERRA DI VINI GRANITICI

Venerdì 3 Luglio 2020

di: Mirko Michelotti 

1.    
L’UNICA DOCG IN SARDEGNA

Nata come DOC nel 1975, fu trasformata in DOCG nel 1996.

La denominazione di Origine Controllata e Garantita   Vermentino di Gallura, è riservata ai vini delle tipologie:

a)     Vermentino di Gallura Superiore
b)     Vermentino di Gallura Frizzante
c)     Vermentino di Gallura Spumante
d)     Vermentino di Gallura Passito
e)     Vermentino di Gallura Vendemmia tardiva

Tutte le tipologie sono ottenute, a partire da uve del vitigno Vermentino (min.95%). 

2.     ZONA DI PRODUZIONE

La zona di produzione comprende i comuni:

AggiusAglientuArzachenaBadesiBerchiddaBortigiadasBudoniCalangianusGolfo AranciLoiri Porto San PaoloLuogosantoLurasMontiOlbiaOschiriPalauSant'Antonio di GalluraSan TeodoroSanta Teresa di GalluraTeltiTempio PausaniaTrinità d'Agultu e Viddalba, tutti nella provincia di Sassari.

La zona di produzione è la Gallura, area che si trova nella parte Nord orientale della Sardegna e si estende quasi interamente nella provincia di Olbia-Tempio, con un’appendice territoriale in provincia di Sassari. La zona più a ridosso del mare, è caratterizzata da rocce di granito levigate e modellate dal vento e dall’acqua, nonché da una fitta e caratteristica macchia mediterranea. La parte più interna è invece caratterizzata da boschi di querce, sughere e olivastri, quasi a protezione di architetture antichissime.

I suoli della Gallura sono originati da disfacimento granitico, mediamente sciolti e caratterizzati da buona permeabilità e porosità, con un elevato contenuto di potassio. Tutto ciò conferisce ai vini eccezionali prerogative di profumo, tenore alcolico, mineralità e una buona acidità naturale, grazie anche alle peculiarità climatiche ottimali in fatto di insolazione e ventilazione continua della zona di produzione.
  

3.    
I PRODUTTORI STORICI

1955
: nasce la cantina sociale Giogantinu, nei territori di Berchidda e Oschiri che oggi conta circa 250 soci viticoltori, per un totale di 320 ettari vitati, con prevalenza della varietà Vermentino.
 

Tra i vini più conosciuti della cantina, troviamo il   Vermentino di Gallura DOCG “Giogantinu” Superiore, con la classica bottiglia renana lanciato nei primi anni ‘60.

1956:
nasce la Cantina Gallura, cantina sociale con sede a Tempio Pausania. La produzione consta in oltre un milione di bottiglie, grazie ai 350 ettari vitati di proprietà dei 160 soci conferitori. I vigneti sono collocati a circa 500 e 600 metri sul livello del mare.
 Il vino più rappresentativo dell’azienda è il Canayli,   Vermentino di Gallura DOCG Superiore.

1956: 
nasce la Cantina Sociale del Vermentino di Monti, il cui nome rende omaggio al più nobile dei vitigni di Gallura. Oggi la Cantina è costituita da 350 soci, che coltivano, nei territori di Monti, Telti, Olbia e Loiri Porto San Paolo, i 500 ettari con prevalenza della varietà Vermentino. Il vino più rappresentativo dell’azienda è il Funtanaliras.

Fine anni ’70
: nascita di Capichera. Un’azienda a conduzione familiare che, a seguito di una grande intuizione, ha determinato un importante passaggio enologico non solo in Sardegna: fu la prima cantina a valorizzare con notevole successo, l’affinamento in barrique del Vermentino in purezza, proponendo un modello fondato su una produzione di altissima qualità e di ricerca continua, attraverso una viticoltura rispettosa e rigorosa dell’identità del territorio, consentendo a questo vitigno, di rivelare le sue grandi peculiarità e caratteristiche.
 

4.    
NASCITA CONSORZIO DI TUTELA

Fondato nel 2008 ad opera di una decina di azienda consorziate. Oggi conta circa cinquanta associati.  

5.    
ZONE PIÙ VOCATE

Le zone più rappresentative, sia per qualità che per presenza di aziende, sono:

a)     Monti
b)     Arzachena
c)     Tempio / Luras
d)     Berchidda / Oschiri 

6.    
VINI STORICI

a)     Cantina di Monti “S’eleme”: annata 1958, con dicitura Vermentino di Monti
b)     Cantina Sociale Giogantinu “Giogantinu Superiore”: primi anni ‘60
c)     Cantina Gallura “Vigne Piras”: primi anni ‘80
d)     Capichera “Capichera”: annata 1980
e)     Cantina di Monti “Funtanaliras”: 1988 

7.    
LA DOCG OGGI

Attualmente il territorio della Gallura è oggetto di forti investimenti da parte di numerosi imprenditori del vino. Sono quasi 1300 gli ettari iscritti alla DOCG, mentre sono circa 6 milioni le bottiglie messe sul mercato ogni anno.Le aziende attualmente più rappresentative dal punto di vista della qualità e dell’immagine sono:

a)     Capichera (Arzachena)
b)     Vigne Surrau (Arzachena)
c)     Cantina Tondini (Calangianus)
d)     Cantina Depperu (Luras)
e)     Cantina del Vermentino di Monti
f)      Tenuta Masone Mannu (Monti)
g)     Cantina Gallura (Tempio) 

VORREI RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI